• This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
  • +39 3474466523
  • This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
  • +39 3474799800
  • This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
  •  +39 3283320059

STREET DEFENCE-DIFESA PERSONALE A 360°

Difesa Personale, Self Defence, Autodifesa, Street Defence, Donna Sicura: sono molteplici i modi per definire uno stato di diritto, quello di avere la possibilità, l’opportunità

e gli strumenti per far sì che non venga violato il proprio diritto alla vita, alla libertà e a quello di vivere tranquillamente la quotidianità. Un percorso di “lotta per la vita” che inizia già da bambini dove il rischio di soccombere ai continui attacchi da parte di coetanei che mancano di rispetto, probabilmente in modo innocente, è dietro l’angolo: da scherzi pesanti per futili motivi a episodi gravi di bullismo.

Con il passare dell'età poi, gli episodi potranno divenire, meno innocenti, con lo scopo di scalzare concorrenti o rivali in ambienti di lavoro, di studio, di pratica di uno sport, oppure per un parcheggio al supermercato, o anche per una fila ad uno sportello, ecc... Pertanto si può dire che tutti i giorni siamo inconsapevolmente esposti a situazioni di potenziale pericolo. Un ulteriore livello di pericolo può scaturire dall’ ambiente sociale e urbano in cui si vive o che si frequenta. In questi casi non è raro diventare vittime di una violenza o aggressione a scopo di rapina, furto, truffa o ricadere in qualche situazione spiacevole solo per semplice “divertimento” o “passatempo” di qualche malintenzionato.

Il progetto denominato “Street Defence – autodifesa a 360°”, proposto dalla “Scuola Kali Treviso” nasce con l’intento e l’obbiettivo di tenere in considerazione tutte le difficoltà e gli ostacoli che chiunque può trovare nella propria quotidianità, a prescindere che si tratti di Uomo, donna, adulto, adolescente o anziano. Il primo fattore di autodifesa che si deve allenare è quello mentale e psicologico. Saper ponderare le diverse situazioni con razionalità e controllo delle proprie emozioni, prendendo le giuste decisioni, spesso determina un’elevata percentuale della soluzione pacifica di un problema. Quelle appena citate sono però doti e qualità che nella nostra pur modesta e breve esperienza sono state riscontrate in poche persone. Sono purtroppo ancora tanti coloro che si lasciano trascinare in banali provocazioni o che accettano inutili sfide che possono sfociare in tragici epiloghi.

L'obiettivo che si pone lo staff della Scuola è di rendere gli allievi consapevoli che ogni qualvolta che si agisce nei confronti di un’altra persona, sia verbalmente che fisicamente, si genera un potenziale problema, risolvibile in modi totalmente diversi e complessi: con una stretta di mano, con un ricovero in ospedale per ferite o lesioni, con una causa in tribunale, o addirittura con la possibilità di sfociare in tragedia. N.B. Un ampio capitolo dedicato alla materia della legittima difesa, alla detenzione e al porto o trasporto di armi, sarà dedicato in un’altra sezione del sito.

Detto questo, veniamo ai fatti. Una volta ponderata la situazione, cercato di evitare in tutti i modi possibili una eventuale aggressione, si arriva al cosiddetto “punto di non ritorno”, dove non abbiamo via di scampo e dobbiamo decidere se “accusare i colpi” oppure mettere in atto quello che abbiamo praticato per mesi o anni in un corso di “Street Defence”, cioè tecniche atte a salvare la propria incolumità, cercando di arrecare il minor danno possibile all’aggressore.

COME:

  • Analisi del contesto e valutazione della minaccia
  • Dissuasione dell'aggressore
  • Controllo dell’ambiente
  • Controllo delle proprie emozioni
  • Individuazione di una possibile via di fuga
  • Consapevolezza dei propri limiti
  • Aspetti giuridici e penali Valutazione di presenza di armi di qualsiasi tipo
  • Attuazione di una strategia
  • Protezione dei nostri cari
  • Limitazione dei danni

AGIRE

La frequenza di un corso di “Street Defence” come quello proposto dalla Scuola Kali Treviso sicuramente non risolverà tutte le casistiche possibili , ma fornirà le informazioni necessarie per agire con consapevolezza e determinazione in caso di necessità.

Percussioni, Evasioni, Leve articolari, Proiezioni, Immobilizzazioni, Disorientamento, Dissuasione, Disarmo.

Queste e molte altre sono le doti tecniche che si sviluppano partecipando alle lezioni del corso di “Street Defence - Autodifesa a 360°”. Il tutto con l'ausilio e l’applicazione dei princìpi base del Jeet Kune Do, i quali elevano e danno un’importante valore aggiunto al metodo di applicazione e allenamento. Vi aspettiamo per una lezione dimostrativa di prova e naturalmente per una eventuale iscrizione per frequentare i corsi.